Tg3 Comics - On the Road

a cura di Riccardo Corbò

  • Per la prima volta professionalmente in Sicilia, come ospite di una manifestazione fumettistica, la presenza dell’autore di Rat-Man già da sola offre un ottimo motivo per visitare Etna Comics.

    Un annuncio che arriva in concomitanza con l’uscita dell’attesissima ristampa “Rat-Man gigante”, confezionata come omaggio nostalgico alla storica Editoriale Corno.

     

     

    Leo Ortolani, autore completo, nel quale un’innovazione fortissima e al limite della genialità si sposa con una cultura del fumetto classico ispirata direttamente ai grandi maestri mondiali di questo linguaggio, che va da Jack Kirby a Carl Barks, passando per i nostri Bonvi, Jacovitti e Cavazzano.

    Nel fumettista pisano, parmigiano d’adozione, si ritrova proprio la migliore espressione di questa continuità nel rinnovamento, in particolar modo perché nelle sue storie rappresenta un tipo di comicità molto “umana”, riflessiva e a volte amara, prendendo spunto dalla vita quotidiana.

    Con lui il tema del supereroe, dopo essere stato analizzato in lungo e in largo grazie a maestri come Stan Lee, Alan Moore e Frank Miller, viene infatti interpretato con elementi che lo caratterizzano fortemente in una nuova ottica piena di ironia e humor.

    I suoi personaggi sono eroi che trovano il loro punto di forza proprio nell’essere fragili e deboli, ma fortemente motivati perché umani, e quindi capaci di grandi imprese. Ma Leo è anche molto attento al connubio fra cinema e fumetto, legame consacrato dai nostri tempi.

    Dal punto di vista grafico, invece, il tratto di Ortolani è lineare, pulito, ma fortemente evocativo, assolutamente riconoscibile perché unico e immediato, frutto della sua particolare maestria e della sua ampia cultura fumettistica.

    Il suo estro lo ha portato ad ampliare l’universo di Rat-Man con delle ormai mitiche parodie, come  Star RatsIl Signore dei RattiAvarat e il recente Ratolik.

    Tutte queste capacità si sono riversate nella realizzazione del manifesto ufficiale dell’edizione di quest’anno,  la cui immagine simbolo, che ha preso vita proprio grazie al suo estro, potrà essere presto apprezzata in tutta la sua maestosa e straordinaria bellezza.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Blogroll: