Tg3 Comics - On the Road

a cura di Riccardo Corbò

  • Il Comicon 2016 dichiara il sold out già alla seconda giornata della XVIII edizione: botteghini chiusi e migliaia di giovani che oggi hanno invaso i sei padiglioni della Mostra d’Oltremare, girando tra le mostre, gli stand e le sale incontri.

    Oggi a Comicon è stato il giorno di Gabriele Mainetti, il regista del momento con il pluripremiato “Lo chiamavano Jeeg robot”.

    mainetti (1)

     

    “Sono sempre stato un grande lettore di fumetti, da ragazzo ricordo la prof di italiano che ci diceva ‘leggete almeno i fumetti’. Amavo molto Topolino, Alan Ford e Lupo Alberto e infatti qui a Napoli Comicon ho conosciuto Silver, per me è stato un momento emozionante. Poi sono passato a Dylan Dog e a cose più sofisticate, ma non ho mai abbandonato i fumetti: oggi leggo soprattutto manga”, ha raccontato a Napoli dove ha chiacchierato anche con Silver, l’autore di Lupo Alberto che quest’anno è “magister” della XVIII edizione di Comicon.

    Folla in auditorium per l’anteprima di Outcast, la nuova serie tv tratta da un fumetto di Robert Kirkman: gli attori della serie erano oggi a Napoli e hanno incontrato il pubblico.

     

     

    Domani , domenica 24 aprile, arriva a Comicon PK, il fumetto di culto che mostra un Paperinik fantascientifico e dai toni dark.

    Il personaggio nato nel 1969 sulle pagine di Topolino dalla matita di Giovan Battista Carpi e sceneggiata da Guido Martina, dal 1996 ha avuto in Italia un albo tutto suo, il cui ventennale viene celebrato a Napoli con una mostra “Pk: venti anni e non sentirli”.
    Domani, dalle 12.30 nell’auditorium Cartoon, il compleanno verrà celebrato con video e una conversazione con alcuni autori di Pk, tra cui Alberto Lavoradori, il primo disegnatore pikappico, Claudio Sciarrone e Lorenzo Pastrovicchio. Durante l’evento verranno raccontati anche i “retroscena” della storia di Topolino in anteprima per Comicon “PK vs DD – Timecrime”, il crossover tra le due identità di Paperino.

    Molto affollate nei primi due giorni, le aree incontro con gli autori domani dalle 11 ci sarà Lynn Okamoto, famoso disegnatore di anime, mentre a seguire toccherà a Sarah Andersen, uno dei fenomeni della nuova generazione di fumetti, con il suo “Sara’s Scribble” che diventerà ora un libro edito anche in Italia con il titolo “Crescere, che palle”.

    Dalle 15 tocca all’uomo di Zio Paerone, Don Rosa, mentre a seguire firmeranno disegni Toni Fejzula e Rafa Sandoval.

     

    Tra gli incontri in programma in Sala Italia domenica spicca, alle 12, “Il doppiaggio, tecniche e segreti svelati dagli sviluppatori” e, alle 14, “Batman vs Superman, dal fumetto al cinema”: una conversazione con Roberto Recchioni, Sio e Mauro Uzzeo.

    Alle 16 con “La tele che fu” ci sarà un viaggio nella storia della televisione, con Maurizio Nataloni che ci porta alla scoperta di cosa è cambiato da quando si guardavano i cartoni animati e i telefilm rispetto a oggi, in un mondo televisivo fatto di “anime” e “serie tv”.

    Tanti gli incontri anche sul mondo dei giochi a partire dal rapporto tra videogames e cinema che sarà approfondito dalle 11 nell’incontro organizzato da Multiplayer sull’arrivo al cinema di Warcraft e Assassin’s Creed.

    Tags:
  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Blogroll: