Tg3 Comics - On the Road

a cura di Riccardo Corbò

  •  

    30 anni di Forte Prenestino occupato e autogestito, 12 anni di “Crack! Fumetti dirompenti” e sentirli positivamente tutti. E’ tempo di bilanci al Forte, del racconto a voci disunificate nel fondamentale libro “fortòpia” che racconta questi primi sei lustri immaginifici. Anni seminali, che hanno germogliato e dato vita ad epigoni in tutto il mondo, formando una sconfinata “Crackland!”. E’ questo l’incipit del manifesto di questa edizione:

    “Perché Crackland.

    Perché quest’anno questa eterotopia di periferia, la fucina Forteprenestino ciesseoa, fa trentanni, quattrocentotrè lune ad oggi. E a questo il nostro festival quest’anno è dedicato. Alle donne agli uomini e a tutte le esistenze che hanno bruciato vite e neuroni fra queste mura di tufo. È da qui che nascono le strade che danno linfa al futuro del fumetto. È da qui che hanno intrapreso le loro vie numerosi artisti che sono stati capaci di trovare una strada originale e intensa, anche fuori dai tracciati predefiniti dal mercato e dalle scuole.

    Si tracciano linee di fuga che esplodono verso i murales, l’arte pubblica o di strada, la stampa indipendente e artigianale, la narrazione su supporti innovativi fino al racconto orale che si innesta nel segno dei comics. Non conosciamo altri modi per arrivarci che perdersi. Noi ci giriamo intorno al fumetto, lo guardiamo troppo da vicino e da troppo lontano. Da noi non trovi un solo modo di fare e raccontare ma metodi di lavoro diversi, strumenti e modi narrativi che, certo sono stampati, ma si avvicinano con diversi passi e da mondi diversi. La capacità di smontare e rimontare di nuovo e ancora una volta tutto da capo. E dove se non qui in questa antica gigantesca TAZ del Forteprenestino. È qui la nostra Crackland.

    Un posto che è di tutti noi, storti e storte, ibridi e meticci, migranti di tutte le nebulose, un quartiere ricco di differenze e di anime. Senza alcuna purezza da difendere. E a questo abbiamo dedicato un libro che è un miracolo nella storia dell’autoproduzione, Fortopìa. Fatto pensato e prodotto collettivamente e senza strumenti proprietari. Diffuso a sottoscrizione per coprire i costi vivi e con codici sorgenti aperti e disponibili. Ristampato per Crack! dopo che la sua prima tiratura si è esaurita il giorno della sua presentazione il 1° maggio.

    Questo anche è Crackland, un’idea di mondo. Ed è una galassia Crackland. Un universo ancora in espansione che forma nuovi pianeti uno dopo l’altro.”

     

    Programma completo sul sito di CRACK!
    crack.forteprenestino.net
    e sul sito del Forteprenestino
    forteprenestino.net

    Il Forte Prenestino è un centro sociale occupato e autogestito dal 1986. E’ un centro sociale, un luogo di socialità, incontro, divertimento e organizzazione del tempo collettivo, di scambio di idee, visioni, energie e di saperi. Il Forte sperimenta un’organizzazione del proprio spazio e delle proprie attività basata sulla libera associazione di individui uniti/e da una progettualità e da un’etica condivisa. E’ per questo che il forte sperimenta il non-lavoro e modelli di vita autogestiti, sperimenta un’altra socialità e un’altra economia perché è parte una realtà immensa e variegata, di chiunque combatta ogni giorno perchè sia possibile un altro mondo, fatto di individui liberi/e uguali e solidali. Per questo il forte è antifascista, antisessista, antirazzista, antiproibizionista

    23 – 24 – 25 – 26 GIUGNO 2016 CSOA FORTE PRENESTINO
    CRACK! FUMETTI DIROMPENTI
    CRACKLAND XII FESTIVAL INTERNAZIONALE DI ARTE DISEGNATA E STAMPATA

    C.S.O.A. Forte Prenestino
    via Federico Delpino – Centocelle – Roma
    Web: www.forteprenestino.net
    Mail: segreteria@forteprenestino.net
    tram 5-19-14 – bus 542-544 – metro C: fermate Gardenie e Mirti

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Blogroll: