Tg3 Comics - On the Road

a cura di Riccardo Corbò

  • Etna Comics, in sei edizioni sul podio dei Festival del fumetto italiano

    Dal 2 al 5 giugno, a Catania, si svolge la sesta edizione di Etna Comics, Il Festival internazionale del Fumetto e della cultura POP.
    Una consacrazione per un festival che in pochissimi anni e con pochissimo rodaggio ha conquistato i vertici delle fiere italiane del settore.
    Un ottimo e ricco festival in generale, un must assoluto per il particolare della Sicilia e del Sud limitrofo, che per decenni era stato ignorato dalla scena del fumetto.
    Etna Comics ha spezzato questo isolamento culturale e dopo un paio di edizioni di riscaldamento, ha riempito magnificamente questo vuoto.
    Impazzisce il pubblico del Sud (e tutti i visitatori in genere) che finalmente ha in casa il meglio del fumetto e della cultura Pop internazionale, impazziscono gli autori ospiti di fronte ad una accoglienza entusiasta e calorosissima, che ad altre latitudini si è completamente persa.

    E i nomi annunciati per questa edizione sono importantissimi: iniziando dal fumetto internazionale, Grzegorz Rosinski, il disegnatore immenso di Thorgal, una delle più importanti e centrali saghe Sci-Fantasy di sempre; Yumiko Igarash, l’autrice di Candy Candy e Georgie (e il pubblico sui social è in grande fibrillazione per questo incontro storico in Italia); Simon Bisley, il colossale illustratore di colossali personaggi come Lobo e Slaine; Amanda Conner e Jimmy Palmiotti, i ragazzi terribili del fumetto americano, coppia nel lavoro e nella vita; Esad Ribic, pennello croato prestato ai più epici fumetti Marvel.
    Gli italiani rispondono con ancora maggior potenza, se possibile, con la presenza di Zerocalcare, Simone Bianchi, Ivo Milazzo, Silver, Roberto Recchioni, Alfredo Castelli, solo per citare la punta dell’iceberg.

     

    Gli appuntamenti sono fitti durante tutto l’orario dei quattro giorni, e comprendono eventi per l‘area Comics, l’area Games e Videogames, Altrimondi, Cinema, Japan, Junior, e i concerti.

    Tra gli artisti e gli eventi che preferiamo, in ordine sparso, Salvatore Esposito,  Gennaro “Genny” Savastano in Gomorra; la sempreverde Cristina D’Avena; i tornei e le sfide del videogioco Heartstone; Il Grande Maestro russo degli Scacchi, Igor Efimov, a spiegare le sue strategie nell’area giochi.

    Fenomeno contemporaneo, da segnalare per la passione del pubblico, la vastissima tribù degli youtubers, nella YouTube Alley.

    Tanti i fumetti, i giochi, gli autori, gli eventi, rimasti fuori da questo articolo.
    Scoprite tutto sul sito ufficiale  e sul programma ufficiale

    Insomma, per il ponte del 2 giugno, per una festa della Repubblica a fumetti, Etna Comics vi aspetta a Catania fino a domenica.

  • Fantasticamente… Rosinski!

    È infatti in arrivo a Catania il grande Grzegorz Rosinski, noto autore polacco, naturalizzato belga, che nella prima metà degli anni ‘70 ha prestato la mano ad alcuni dei più popolari fumetti del suo paese natio, da Storia illustrata della Polonia, Kapitan Żbik e Pilot śmigłowca a Relax, primo magazine polacco di soli fumetti.

    Una carriera costellata di soddisfazioni e riconoscimenti, a partire da quel  Thorgal che ad oggi resta il vichingo fantasy più popolare del fumetto franco-belga. Era infatti il 1976 quando dal trasferimento in Belgio e dall’incontro con Jean Van Hamme, prendeva vita il primo leggendario successo legato all’affascinante storia di quel “figlio delle stelle” dalle origini misteriose.

    È il 1980 quando, in collaborazione con l’editore André-Paul Duchâteau, Rosinski realizza la fortunata serie di Hans, nella quale il protagonista vola sulle ali di una fantasia senza confine.

    Il connubio artistico con Jean Van Hamme si rinnova nella seconda metà degli anni ‘80 con la pubblicazione delle tre storie della serie Il Grande Potere dei Chnikel, nella quale da suggestioni fantasy si arriva ad imprevedibili suggestioni biblico-cosmogologiche, e di Western nel 2001, mentre nel 1992, sui testi di Jean Dufaux, realizzerà la storia Complainte des landes perdues.

    Nel 2004 è la volta invece dei due volumi della serie La vendetta del Conte Skarbek, sceneggiata da Yves Sente ed ennesima conferma dei livelli d’eccellenza raggiunti dall’autore.

    Molto apprezzato per il dinamismo dei suoi disegni e la maestria delle sue tecniche pittoriche, il pluripremiato Rosinski impreziosirà la sesta edizione di Etna Comics con la magia delle sue storie e la particolarità delle sue tinte, per la gioia di quanti attendevano da tempo di poterlo finalmente conoscere dal vivo.

  • Ivo Milazzo, l’eleganza di uno stile!

     

    Etna Comics continua il suo percorso di incontri con i maestri che hanno scritto pagine indelebili nella storia del fumetto. Fra questi trova posto Ivo Milazzo, disegnatore e illustratore sopraffino, che del suo stile elegante ha fatto un’autentica firma, rendendo immediatamente riconoscibili le sue opere.

    Nasce a Tortona nel 1947 e inizia la sua carriera fumettistica nel 1971. Il 1974 è già l’anno della svolta grazie al personaggio Ken Parker su testi di Giancarlo Berardi. La serie, inizialmente edita dalla Cepim (l’attuale Sergio Bonelli Editore), stravolge immediatamente gli stilemi classici degli eroi dei fumetti, con la figura di un antieroe dalla personalità ben delineata, con i suoi punti di forza ma anche i suoi punti deboli, tratteggiata sapientemente con quella capacità di sintesi che lo ha reso celebre. Le copertine acquerellate della serie restano impresse nei ricordi dei lettori, sia nella prima vita editoriale del personaggio che in quella ancora più autorale del Ken Parker Magazine del 1992. Dopo una lunga attesa, nel 2015, si rinnova il sodalizio con Berardi con la realizzazione dell’ultimo episodio dal titolo Fin dove arriva il mattino. Leggi tutto…

  • In arrivo anche Simon Bisley!
    È in arrivo a Catania uno degli artisti più importanti del fumetto britannico.

    Stile deciso e muscolare, Simon Bisley fa le sue prime esperienze come designer di t-shirt per la storica rivista metal Kerrang!, venendo così notato da Pat Mills che lo coinvolge nel rilancio della storica strip ABC Warriors sulle pagine del magazine inglese 2000AD, per il quale realizzerà in seguito anche importanti cicli di Sláine e Judge Dredd.

    È all’inizio degli anni ’90 che avviene il grande salto: Simon Bisley approda negli Stati Uniti dove, con la miniserie di Lobo L’ultimo Czarniano, farà esplodere – insieme a Keith Giffen e Alan Grant – l’antieroe per eccellenza di quel decennio, simbolo e quintessenza di un’intera generazione.

    Negli anni successivi Bisley alternerà il proprio lavoro per la DC Comics, per la quale ha recentemente realizzato le copertine e alcuni episodi del ciclo finale di Hellblazer sceneggiato da Peter Milligan, a quello per editori indipendenti realizzando, tra gli altri, Bad Boy in coppia con il leggendario Frank Miller.

    Ospite in fiera grazie al prezioso supporto del Vertigo Fanclub Catania, l’artista britannico sarà a disposizione dei fan presso il proprio stand, pronto a dispensare preziosi consigli agli artisti esordienti che, dal 2 al 5 giugno, affolleranno i padiglioni del Centro Fieristico Le Ciminiere.

  • Torna ad Etna Comics Simone Bianchi!
    In Italia è conosciuto per i suoi lavori nell’ambito dei fumetti, delle copertine dei CD, dei video musicali e nei giochi di ruolo, in America per quelli per DC Comics e Marvel.

    Un amore smisurato per i fumetti, divenuto negli anni una professione, fin da quando, piccolissimo, con la matita in mano provava a copiare i disegni dei “suoi” supereroi.

    Quindici anni appena e il talento di Lucca già pubblicava strisce umoristiche sul quotidiano locale Il Tirreno, per poi continuare nella produzione di vignette e fumetti a livello nazionale, fino all’incontro con quel Claudio Castellini che diventerà suo insegnante e mentore.

    Da qui l’inizio dell’ascesa verso palcoscenici sempre più prestigiosi.

    Dopo aver lavorato per diversi anni per il mercato europeo, Bianchi disegna una miniserie per la DC Comics, dal titolo Shining Knight, realizzando poi diverse copertine sempre per le testate DC Comics, Green Lantern, Batman e Detective Comics, e l’intero numero #6 di Green Lantern.

    Dal 2006 lavora in esclusiva per la Marvel, su testate come Wolverine, Astonishing X-Men, Thor: For Asgard, Uncanny X-Force, Thanos Rising, New Avangers, Thor and Loki The Tenth Realm, Amazing Spider-Man.

    Sempre per la Marvel ha ridisegnato i costumi ufficiali degli X-Men.

    I suoi lavori sono stati esposti alla Galérie du 9eme Art a Parigi, alla Chuck Jones Gallery di San Diego (California), al Museo d’Arte contemporanea di Perugia, alla Cart Gallery di Roma e alla Danese/Corey Gallery di New York.

    Un nome illustre nel panorama fumettistico internazionale, che potrete incontrare ancora una volta dal vivo alla sesta edizione del Festival Internazionale del Fumetto e della Cultura Pop.

    Leggi tutto…

  • Arriva anche la prima volta di saldaPress
    Da quindici anni SaldaPress è entrata prepotentemente sul mercato, producendo e pubblicando fumetti su licenza di numerose case editrici internazionali.
    Dopo aver pubblicato con successo The Walking Dead a partire dal 2005, nel 2012 saldaPress ha stipulato un contratto pluriennale di esclusiva per l’Italia sull’intero catalogo Skybound, l’etichetta fondata nel 2010 da Robert Kirkman all’interno di Image Comics. Un evento che consente alla casa editrice di consolidare il lavoro fatto con The Walking Dead – la saga zombie a fumetti al momento più famosa al mondo, da cui è stata tratta la serie tv di grande successo prodotta da AMC e distribuita anche in Italia da Fox International –, così come di poter pubblicare Outcast – pronto a debuttare come serie tv il prossimo 6 giugno su FOX –, Invincible, Manifest Destiny e diversi altri importanti titoli amati dai lettori.
    Una grande realtà come questa, richiesta da tempo da tutti i fan siciliani, non poteva mancare a Etna Comics per questa sesta edizione.
    Una grande opportunità per tutti gli appassionati che da anni ne apprezzano le produzioni, dalla ristampa della serie Leo Pulp ai volumi del fumetto cult The Rocketeer, per arrivare a Revival, Trees, diverse serie Image Comics e tutti i titoli di Zeta, la collana horror dedicata al mondo degli zombie, che comprende appunto The Walking Dead.
    SaldaPress porterà a Catania  “The Walking Dead” #41 – Edizione speciale Etna Comics 2016: il nuovo albo di The Walking Dead con variant cover proprio per il Festival Internazionale del Fumetto e della Cultura Pop.
    Inoltre, tutti coloro che avranno acquistato l’abbonamento per la sesta edizione di Etna Comics riceveranno in omaggio al botteghino l’albetto a colori del primo numero di Outcast, la nuova serie di Robert Kirkman.
  •  

     Il Manifesto 2016 nasce dalla sapiente matita di quel Claudio Villa che, a partire dall’ormai lontano 1986, prestò la mano alle prime 41 copertine del Dylan Dog di Tiziano Sclavi, realizzando anche le cover per i primi tre speciali.

    Dal fascino un po’ vintage, come un’istantanea d’altri tempi, l’immagine simbolo della sesta edizione di Etna Comics, magistralmente colorata da Sergio Algozzino, riavvolge velocemente il nastro della memoria, riportando tutti a quel numero #27 della fortunata serie bonelliana dal titolo Ti ho visto morire, in omaggio alla copertina della storia disegnata dal grande Corrado Roi.

    Nel cuore di una “Catania di notte”, nella piazza simbolo della città, il celebre “indagatore dell’incubo”, accompagnato dall’enigmatico Groucho, nei “panni” del Chewbacca di Guerre Stellari, volge lo sguardo ad una luna tanto piena e luminosa da tradire la sagoma del leggendario mago Eliodoro, pronto a cavalcare in cielo la sua creatura dopo averla forgiata dalla stessa lava dell’Etna, spargendo su piazza Duomo una pioggia di volantini-invito alla sesta edizione della kermesse.

    Dal volto di Harley Quinn, in omaggio alla presenza di Jimmy Palmiotti e Amanda Conner, disegnatori americani della fidanzata di Joker, a quello del Thor, che annuncia l’arrivo in Sicilia di Esad Ribic, i volantini lanciati dal mago diventano preziose anticipazioni di un’edizione ricca di novità e sorprese.

    Tra realtà, mito e fantasia, il Manifesto 2016 proietta dunque Catania in una dimensione tutta fantastica, la stessa del festival, omaggiando i 30 anni di Dylan Dog da un lato e la nuova trilogia di Star Wars dall’altro, oltre ad essere un inno al fumetto Made in Italy, alla cultura pop e al mondo fantasy.

  • Tutte le novità del fantastico mondo Disney!
    Dopo il grande successo dello scorso anno, torna ad Etna Comics la storica azienda fondata nel 1923 da Walt Disney e suo fratello Roy Oliver, leader assoluta nel mercato dell’intrattenimento per l’infanzia.

    Al piano terra del Padiglione F1, a disposizione degli appassionati, un’ampia superficie tutto colore e fantasia, in piena linea col motto If you can dream it, you can do it… la celebre frase che da sempre accompagna il magico mondo Disney.

    Da non perdere gli incontri organizzati con il direttore di Topolino, Valentina De Poli, con Davide Catenacci e con le matite tra le più dinamiche della collana: Fabio Celoni, Bruno Enna, Paolo Mottura, Giada Perissinotto e Lorenzo Pastrovicchio.

    Le Parodie Disney, la nuova edizione speciale “fluo orange” di Topolino Sunny Edition, i 20 anni di PK,  oltre agli appuntamenti in Area Talent e, per i più piccoli, quelli in Area Junior.

     

  • Lo scorso anno ha festeggiato i 50 anni di carriera, avendo esordito nel 1965 in appendice a Diabolik con Scheletrino, ma per tutti  è la mente di Martin Mystère, il detective dell’impossibile, personaggio che, nel 1980, con i disegni di Giancarlo Alessandrini, viene proposto a Sergio Bonelli, e pubblicato a partire dal 1982.

    Fumettista, sceneggiatore e storico del fumetto, Alfredo Castelli è tra i big della sesta edizione di Etna Comics proprio nell’anno dei 50 anni del fenomeno delle fanzine che saranno celebrate anche l’area mostre della manifestazione.

    Pioniere del genere nel nostro Paese, Castelli è infatti considerato il primo “fanzinaro” italiano, avendo la sua rivista Comics Club 104 inaugurato, nel 1966, la feconda stagione delle pubblicazioni amatoriali in Italia.

    In oltre  50 anni di onorata carriera, Castelli ha creato decine di personaggi, come gli Aristocratici, l’Omino Bufo e Zio Boris. Ha scritto fumetti per il Corriere dei Piccoli e il Corriere dei Ragazzi (periodo durante il quale crea numerose serie insieme a talenti come Tiziano Sclavi, Bonvi, Ferdinando Tacconi e Carlo Peroni), e ancora, per Dylan DogZagorKen Parker, Mister Noil GiornalinoCuccioloTiramolla,Topolino, Il Monello.

    Ha fondato riviste come HorrorTilt ed Eureka, diretta insieme a Silver. Ha scritto i testi di alcune serie televisive  RAI e di alcuni caroselli a cartoni animati.

    Ha pubblicato saggi sul fumetto come Fumettisti d’invenzione ed Eccoci ancora qua, dedicato al fumetto statunitense a cavallo tra Ottocento e Novecento.

    Un ospite di grande spessore umano e professionale, dal 2 al 5 giugno, al Festival Internazionale del Fumetto e della Cultura Pop.

  • https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/29/4d/a4/294da470ed77c45e142c51beafedf3f3.jpg

    Pittore, illustratore e fumettista, potenza e dirompenza fattasi pennello, Tanino Liberatore insieme a Stefano Tamburini è l’autore di una delle icone più importanti del panorama fumettistico europeo: Ranxerox, cyber coatto new wave, comparso per la prima volta nel 1978 sulle pagine della rivista Cannibale, scaturito proprio dal genio di Tamburini.

    Nel 1980, sempre insieme a Tamburini, con Andrea Pazienza (suo amico sin dai tempi del liceo) e Filippo Scozzari, Liberatore è una delle abili menti dietro a Frigidaire,  rivista satirica cult anni ’80.

    Nel 1982 decide di trasferirsi a Parigi, dove tuttora risiede e inizia la sua collaborazione con riviste francesi come Metal Hurlant.  L’anno successivo realizza, per Frank Zappa, la cover di The Man from Utopia,  album sul famoso tour italiano dell’artista di Baltimora.

    http://41.media.tumblr.com/tumblr_lke9df4jqq1qhrwxqo1_1280.png

    Tanino ha inoltre lavorato anche per il cinema; fra i suoi lavori più importanti ricordiamo dei concept art per il film Ghostbuster,  e Asterix: Missione Cleopatra per i costumi di Monica Bellucci.

    Sempre in quei mesi realizza per la Marvel la copertina per il numero 97 di The Savage Sword of Conan.

    Il suo ultimo lavoro fumettistico è Lucy L’espoir, storia di Lucy, esemplare di australopiteco rinvenuto durante gli scavi archeologici etiopi del 1974, sceneggiato da Patrick Norbert, ed inedito in Italia, realizzato da Tanino con la tecnica della pittura digitale.

    Nel 2008 realizza la copertina del romanzo La collina dei fuochi fatui, opera del giornalista e scrittore Emiliano D’Alessandro.

    Ad Etna Comics 2015 sarà ospite Tanino Liberatore, per incontri col pubblico e dediche.

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Blogroll: